Ferrovie: Vazio (Pd), Toninelli incauto e spregiudicato

(ANSA) – ROMA, 20 SET – “Che Toninelli fosse incapace a gestire il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti era noto. Ora pero’ dimostra di essere anche incauto e addirittura spregiudicato”.

Lo dichiara Franco Vazio, Vice Presidente della Commissione Giustizia della Camera, a proposito della vicenda della nomina dell’avvocato Francesco Cavallo a consigliere di amministrazione delle Ferrovie Apulo Lucane.

“Ai primi di settembre – spiega – Toninelli ha nominato nella commissione ispettiva del MIT l’ing. Bruno Santoro, poi indagato dalla Procura di Genova per il crollo del Ponte Morandi. Poi e’ stata la volta di Gaetano Intrieri, risultato condannato con sentenza definitiva per Bancarotta Fraudolenta. Oggi e’ la volta dell’avv. Francesco Cavallo, nominato da Toninelli nel Cda delle Ferrovie Apulo Lucane, rimasto in carica giusto qualche ora: infatti, risultato imputato addirittura in un processo su finte associazioni antiracket, Cavallo ha gia’ annunciato la propria rinuncia. Ora resta da capire quali siano i criteri utilizzati dal ministro nella scelta delle persone da nominare. L’esito delle sue nomine ci pone davanti a un’alternativa secca: o Toninelli viola in modo consapevole il codice etico dei 5 Stelle, scegliendo figure del tutto incompatibili con esso; oppure e’ cosi’ sprovveduto e superficiale da dimenticare un passaggio elementare come la verifica del casellario giudiziario delle condanne definitive e anche di una semplice rassegna stampa”.

“Nonostante i proclami quotidiani e i toni saccenti, Toninelli non ha ancora fatto nulla per Genova. Ora si e’ scoperto che le uniche cose che ha fatto, ovvero le nomine, non potevano essere piu’ disastrose. E’ il tragico emblema di questo governo: sotto la demagogia, niente”, conclude. (ANSA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *