Decreto fiscale, Vazio (Pd): “Svolta epocale nella lotta e repressione all’evasione”

“Il recepimento del parere della Commissione Giustizia che ho presieduto e poi l’approvazione dell’emendamento dei relatori in relazione all’articolo 39 del ‘decreto fiscale’ rappresenta una svolta epocale e culturale in materia di repressione dell’evasione fiscale”.

Così Franco VAZIO, Vice Presidente Commissione Giustizia della Camera.

“Infatti chi in modo fraudolento evaderà centinaia di migliaia di euro dovrà andare in carcere e ciò, oltre ad essere giusto, è ciò che succede nei paesi democratici e moderni in tutto il mondo. È invece ragionevole, così come avevamo suggerito, aver rimodulato e diminuito le pene in ragione della gravità dei reati e aver limitato ai soli più gravi reati fraudolenti la confisca allargata, e cioè la confisca del patrimonio dei grandi evasori se non legittimamente giustificato”.

“Inoltre, non previsto prima di ora, anche chi con fraudolenza ha evaso le tasse potrà evitare il carcere ravvedendosi, se prima di essere scoperto versera’ le imposte, le sanzioni e gli interessi”.

“A chi ha votato contro e fa polemica – ha aggiunto VAZIO – dico che voler abbassare la pressione fiscale ed essere garantisti, come io lo sono da sempre, non puo’ significare consentire operazioni fraudolente che fregano i cittadini e le imprese che ogni giorno lavorano e pagano regolarmente le tasse”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *