Assoluzione per Raffaella Paita, giustizia è fatta

IL MIO INTERVENTO IN AULA

Anche la Corte d’Appello ha pronunciato una sentenza di assoluzione per l’On. Paita.

È la parola fine ad una vicenda giudiziaria dai contorni drammatici, esplosa in piena campagna elettorale.

Abbiamo ragione noi quando affermiamo che la Giustizia esiste. Il tempo è galantuomo.
Ritornano però alla mente i titoli in prima pagina, i comizi elettorali, i commenti di quei giorni.

Toti ha vinto ed è Presidente della Regione Liguria per questa ragione?  Nessuno lo può affermare. Certo è che questa storia, ha pesantemente condizionato il dibattito politico.

Non è lo spunto per una polemica, ma solo una pacata riflessione sul significato di Giustizia, sulla fretta di colpire presunti colpevoli in piazza, sulla voglia di chi, senza idee, vuole percorrere scorciatoie antidemocratiche.

Lella Paita, dopo aver ascoltato la sentenza di primo grado, con le lacrime agli occhi, disse di voler correre a casa da suo figlio per spiegargli “… che sua mamma si era comportata bene…”.

Noi lo sapevamo; non avevamo bisogno della sentenza della Corte d’Appello.

Resta però il dispiacere di non poter cancellare dal cuore di Lella e dei suoi cari una sofferenza troppo grande e oggi possiamo dire, totalmente ingiusta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *